PAPIERS VASI

Andrea Branzi

L’edizione è composta da 10 oggetti, pezzi unici la cui forma evoca vasi/contenitori. Si tratta di oggetti “silenziosi” privi di funzionalità (“ma ci sono oggetti utili?”, dice Branzi), lasciati liberi di esprimere qualcos’altro: il poetico? Pura contemplazione? Sono sorretti da appoggi, che diventano la loro ancora, l’avverbio dell’esistenza, in una grammatica dell’immaginazione.
Il contrasto tra il materiale utilizzato (una preziosa carta francese) e il risultato formale, dall’aspetto piuttosto primitivo, neutralizzato con il bianco puro, crea un universo concettuale e allo stesso tempo irreale. Coedizione Lithos/Great Design Gallery, 2015